San Vitale and San Patrizio.

Quando era ragazzo era molto usata l’aggettivo AMERICANATA che era riferito a qualcosa o a qualcuno che era fuori dagli schemi classici del vivere quotidiano del paese, manifestazione eccentrica e clamorosa, tipica del costume nordamericano.

Questo è quello che ho pensato quando ho visto per la prima volta la festa di San Patrizio in Tv e in seguito vedendo le foto dei miei cugini d’America, con quel colore verde che come una neve copriva tutta la città, cappelli, magliette e altro con fiumi di birra verde. Ora a San Salvo ogni anno si vedono immagini con sempre più persone per lo più giovani che si riuniscono davanti ai bar che organizzano delle feste all’interno della festa il giorno delle sagne e il giorno di San Vitale, no per il Santo a cui è stata dedicata la mattinata, ma solo per il gusto di bere birra e mangiare allegramente tra amici. Tutto questo mi fa pensare che manchi solo un colore ben definito che richiami la festa di San Vitale. Siamo sempre più vicini a quello che Alberto Sordi metteva in evidenza nel film “Un americano a Roma”, la voglia di fare il copia-incolla con i modelli Americani.

<<Io non capisco che festa vuole la popolazione>>

Condividi!

Te dìnghe le scaffatìune a dìvvue a dìvvue fene a cande devendène spàre.

(Ti do gli schiaffi a due a due fino a quando diventano dispari).

Condividi!
Pagine:1234567...214»
ragans_siobhan@mailxu.com