Archive from Febbraio, 2024
Feb 25, 2024 - Le mie FOTOGRAFIE    No Comments

Il Pettirosso.

Molto tempo fa, mamma uccello, uscì dal nido per procurare del cibo ai suoi piccoli. Mentre volava, vide sulla cima di un monte tre croci e tanta, tanta gente. Curiosa, si avvicinò e vide che sulla croce centrale era inchiodato un uomo con una corona di spine in testa: era Gesù… Fu presa da una tristezza immensa nel vedere tanta cattiveria e cercò il modo di alleviare una sofferenza così grande. Si posò allora vicino alla testa di Gesù e col becco cercò di staccare la spina più grande. Ci riuscì, ma il suo petto si macchiò di sangue. Tornò al nido, raccontò ai figli quello che aveva visto e, mentre li abbracciava, macchiò di rosso anche il loro petto. Da quel giorno in poi, quegli uccellini si chiamano “pettirosso”, in ricordo del gesto generoso di quella dolce mamma.

Feb 19, 2024 - Articoli    No Comments

Giovani contro Anziani.

Gli anziani dicono che il mondo sta andando a rotoli, sta peggiorando giorno dopo giorno, vedono adolescenti vestirsi in modo strano, persi in un approccio sempre più precoce al sesso e in comportamenti sempre più irrispettosi.

Personalmente penso che nel corso dei secoli ogni anziano abbia detto questo, perché poi i giovani diventano anziani i gli anziani muoiono e il ciclo si ripete in un modo perpetuo, ma il mondo continua a girare lo stesso.

Ricordo un giorno di ottobre eravamo impegnati nella raccolta dell’uva, a quei tempi avevo all’incirca 10 anni, c’erano molti anziani che mentre vendemmiavano criticavano i giovani che sedevano sulle nuove panchine messe all’interno della villa comunale e complice la penombra pomiciavano senza vergogna e a tal proposito ogniuno diceva la sua in modo negativo.

Nella mia ingenuità chiesi a mio padre perché questo astio verso i giovani, mio padre si abbasso e mi sussurrò in un orecchio:” Pàrlene accusciuè peccà nne le pozzène cchì fàrle èsse, ànne pirdìute la ggiuvundì e so’ ggilìuse, che bbrìtta cose è la vicchiàje”!

(Dicono così perché non lo possono più fare loro sono invidiosi, hanno perso la gioventù, che brutta cosa è la vecchiaia).

Stefano Marchetta

Se sciàure nni ère mòrte, ère angàure vève.

(Se mio nonno non era morto, era vivo).

Questo modo di dire si usa quando una persona che ha sbagliato o non è riuscito a fare qualcosa, accampa tante scuse piene di se e di ma per non ammettere l’evidenza delle cose.

heaslip.coralee@mailxu.com heiderman-114@mailxu.com